Descrizione

 

L'incontro tra le esperienze professionali di Alessandra Catteruccia e Massimiliano Damato - agenti lirici - con quelle di Emanuela De Roma e Michele Lai - avvocati - ha prodotto questo testo che tratta della professione di AGENTE LIRICO, delineandone l'evoluzione attraverso un percorso storico che parte dal Seicento sino ai nostri giorni. Il lavoro muove dal quadro storico-normativo in materia di mediazione artistica per giungere a qualificare la natura giuridica dell'attività di agente lirico e quindi ad approfondire il mandato artistico e il contratto di scrittura a recita. Da questa ampia panoramica, il campo si stringe intorno alla figura dell'agente rappresentante di artisti lirici così come si presenta a noi oggi, all'apice della sua evoluzione storica, focalizzandone ruolo, funzioni, competenze e aspetti operativi. Il taglio pratico del volume è pensato per una fruizione immediata da parte di chi voglia approfondire i temi connessi al conferimento ed allo svolgimento del mandato artistico: agenti lirici in primis, ma anche artisti, sovrintendenti, direttori artistici ed altri operatori del settore. L'opera è altresì rivolta agli studenti dei Conservatori di musica che desiderino approfondire le nozioni di Diritto e Legislazione dello spettacolo, nonché agli allievi dei sempre più numerosi corsi di formazione in Management dello Spettacolo. Il libro vuole infine porre un'occasione di riflessione e confronto sulle prospettive future di questa professione e più in generale del sistema lirico nel panorama culturale italiano.

 

 

Condividi / Share


LA PROFESSIONE DELL'AGENTE LIRICO NEL TEATRO D'OPERA ITALIANO Quadro storico, profili giuridici, aspetti pratici e prospettive future

A cura di Massimiliano Damato

 

Copertina flessibile: 271 pagine

Editore: Edicampus Edizioni; Prima Edizione edizione (2016)

Acquista su