Walter Omaggio / biografia

Walter Omaggio

Tenore

Walter Omaggio ha studiato presso il Conservatorio Statale di Musica F. Cimarosa di Avellino. Nelle stagioni estive 1991 e 1993 ha lavorato per il Teatro San Carlo di Napoli in qualità di solista per una serie di concerti sacri e lirici.

Vincitore nel 1993 del Concorso di Spoleto, ha quindi debuttato nei ruoli di Don Josè nella Tragedie de Carmen e di Pinkerton nella Madama Butterfly.

Nella stagione seguente è tornato a Spoleto per interpretare Nemorino nell’Elisir d’Amore, con regia di Ugo Gregoretti, e il Tentatore ne Il figliuol prodigo.

 

Ha successivamente lavorato in importanti teatri italiani, quali:

Il Comunale di Modena nel ruolo di Pinkerton in Madama Butterfly;

I Teatri Pergolesi di Jesi e Giglio di Lucca, dove ha debuttato nelle vesti di Rodolfo nella Bohème;

Il Teatro Valli di Reggio Emilia, dove debuttato Mario Cavaradossi nella Tosca; Il Comunale di Bologna, per il quale è stato copertura nelle opere Gianni Schicchi (Rinuccio) e Der Rosenkavalier (Tenore Italiano);

Il Teatro dell’Opera di Roma in personaggi della Manon Lescaut e del Fidelio.

E’ stato poi a Seul per una serie di concerti lirici, e successivamente ha inciso su CD una serie di canti e musiche popolari di F.P. Tosti.

Ha nuovamente sostenuto il ruolo di Rodolfo nel 1995, per i teatri di Spoleto, Orvieto e Terni; nello stesso anno, al Teatro Rendano di Cosenza ha debuttato nel ruolo di Alfredo ne La Traviata, e nella parte di Lui nell’opera Una notte di un nevrastenico.

Sempre nel 1995 è risultato vincitore a Philadelphia (U.S.A) del Concorso Internazionale Pavarotti e, l’anno seguente, ha eseguito la parte di Arturo nella Lucia di Lammermoor al fianco di Luciano Pavarotti; in seguito ha debuttato, sempre a Philadelphia, nel personaggio di Fenton del Falstaff.

 

Nel 1996, per la parte di Rodolfo della Bohème con regia di Zeffirelli, è tornato al San Carlo di Napoli dove, sempre nello stesso anno, ha sostenuto il ruolo di Spoletta nella Tosca e la copertura del ruolo del Duca di Mantova nel Rigoletto con Pavarotti.

 

Nel 1997 è stato ancora Arturo della Lucia di Lammermoor al Teatro Municipale di Mantova ed al Rendano di Cosenza; qui ha anche debuttato nella parte di Ernesto nel Don Pasquale per poi sostenere al San Carlo di Napoli il ruolo di copertura di Pavarotti nel ruolo di Nemorino.

 

Nel 1998 è al Carlo Felice di Genova nell’Adelia di Donizetti (Comino), con incisione dal vivo di CD; al Teatro Massimo di Palermo per il Tannhauser; ad Arezzo, per l’omonimo Festival, per una serie di concerti e, in agosto, per l’inaugurazione del Nuovo Teatro Lirico, nella città di Chillan (Cile) dove ha sostenuto una serie di Recitals in qualità di rappresentante del Teatro dell’Opera di Roma. Infine in ottobre è stato a Madrid per un concerto lirico e, a dicembre, ha tenuto tre concerti con l’Orchestra Haydn di Bolzano.

Nel maggio 1999 è ancora Rodolfo della Bohème di Puccini al Teatro di Darfo (BS), in giugno sostiene concerti in città europee (Nizza, Lisbona) e ad agosto debutta nelle tre parti di tenore dell’opera di M. Ravel L’enfant et les sortilèges in Portogallo e Spagna. 

Nell’aprile 2000 ha cantato a Spoleto in occasione del Grande Giubileo due Oratori di G. Carissimi Jepthe et Jonas. Nel settembre dello stesso anno è stato finalista al Concorso International di Toulose. In ottobre è stato Flavio nella Norma al Teatro Chiabrera di Savona.

Nel 2001 a marzo è stato al Politeama Greco di Lecce nella Rita, con l’incisione di un CD live "Kicco" e al Teatro Verdi di Salerno per Norma e Traviata.

Nel 2004 a Londra per L’elisir d’amore e a Teramo per I Pagliacci.

Nel 2005 interpreta I Carmina Burana al Teatro San Carlo di Napoli.

 

Nel 2006 è Edgardo in Lucia di Lammermoor al Teatro sperimentale di Spoleto, è Abdallo in Nabucco al Teatro lirico di Cagliari. Torna in Inghilterra per interpretare Alfredo ne La Traviata.

E’ Il Lampionario in Manon Lescaut al Teatro Verdi di Salerno. 

 

Nel 2007 interpreta il ruolo di Lui in Notte di un nevrastenico al Politeama Greco di Lecce e torna in Gran Bretagna per Tosca.

 

Nel marzo 2008 ha debuttato nel ruolo di Baldo nell’opera Pinotta di Mascagni al Teatro Greco di Lecce.

Il 24 Maggio 2008, per i 150 anni dalla nascita di Giacomo Puccini ha tenuto , nel Teatro di Corte della Regia di Napoli, alla presenza della nipote Simonetta Puccini, un concerto d’arie d’opera ripreso da RAI 3.

In agosto dello stesso anno ha interpretato Alfredo ne “La Traviata” a Napoli.

Nel 2010 esegue un recital operistico a Canterbury (GB).

Nel febbraio 2011 debutta il ruolo di Ruiz nel “Il Trovatore” di G. Verdi al Teatro Greco di Lecce.

Il 21 di maggio ha tenuto un concerto con arie d’opera al Teatro di Corte della Reggia di Caserta, per il 159° anniversario della Polizia di Stato.     

 

A marzo 2012 debutta nel ruolo di Armino ne “I Masnadieri” (G. Verdi), al Teatro San Carlo di Napoli, diretto dal M° Nicola Luisotti; l’opera è stata trasmessa in diretta su RAI 5 e registrata in DVD edito e distribuito da RAI ERI.

 

Condividi / Share


LA PROFESSIONE DELL'AGENTE LIRICO NEL TEATRO D'OPERA ITALIANO Quadro storico, profili giuridici, aspetti pratici e prospettive future

A cura di Massimiliano Damato

 

Copertina flessibile: 271 pagine

Editore: Edicampus Edizioni; Prima Edizione edizione (2016)

Acquista su