Max Jota - CV ITA

Max Jota

Tenore

Nel 2014 e' stato insignito dall'Associazione Musicale Alfredo Catalani della Targa Pardini come Giovane Artista Emergente e riconosciuto dalla rivista britannica Opera Britannia tra i migliori interpreti maschili nel mondo per l'anno 2014.

 

Il tenore brasiliano Max Jota, ha iniziato i suoi studi musicali nel 2005 presso la Scuola Anthenor Navarro e nel 2007 presso l'Università Federale di Paraiba-UFPB, Joao Pessoa in Brasile. Nel 2009 si e’ trasferito in Italia dove si è specializzato alla Scuola dell'Opera Italiana del Teatro Comunale di Bologna. Successivamente si  e’ diplomato al Corso di Interpretazione di Alto Livello per cantanti lirici presso l'Accademia Lirica Internazionale di Arte di Osimo e allo Studio Opera Toscano del Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pisa, Teatro Carlo Goldoni di Livorno, Teatro Comunale del Giglio di Lucca. 

 

Ha avuto come insegnanti artisti quali Francisco Araiza, Raul Gimenez, Luis Alva, Giuseppe Sabbatini, William Matteuzzi, Vittorio Terranova, Dolora Zajick, Lella Cuberli e Bruna Baglioni. Ha partecipato al Corso Preparatorio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma sotto la guida del soprano Sabrina Modena e come allievo della Maestra Anna Vandi.

 

Durante la sua preparazione alla carriera professionistica, ha debuttato al Teatro Jose Alcantar di Fortaleza e cantato al Teatro Santa Isabel di Recife, al Festival di Arezzo, al Teatro Castro Alves di Salvador de Bahia, al Teatro Municipal di Rio de Janeiro ed al Teatro Politeama di Jundai.

Il suo debutto come professionista e' avvenuto nel 2013. Da allora ha cantato al Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Verdi di Pisa, Teatro Maria Caniglia di Sulmona, all'Opera Festival di Manaus in Brasile, al Teatro Kombëtar di Tirana e al Teatro Coccia di Novara.

 

Nel 2014 ha fatto il suo debutto in Germania nel teatro di Monchengladbach e successivamente in diversi teatri in Spagna e Francia.

 

Il suo repertorio annovera i ruoli del Conte Danilo e Conte Camille de Rosillon in Die Lustige Witwe; Don José nella Carmen; Mario Cavaradossi in Tosca, Pinkerton in Madama Butterfly; Il Duca di Mantova in Rigoletto, Alfredo in La Traviata e Riccardo in Un Ballo in maschera; Hoffmann in Les Contes d'Hoffmann, Edgardo di Ravenswood nella Lucia di Lammermoor.

 

 

Vincitore del Primo Premio al Concorso Internazionale Voce Lirica al Festival Internazionale di Castrocaro; Terzo Premio al Concorso Internazionale Giovanni Martinelli–Aureliano Pertile a Montagnana; Vincitore per il Premio quale Migliore Interprete di Riccardo Zandonai al Concorso Internazionale Riccardo Zandonai di Riva del Garda; Vincitore per il Premio quale Migliore Interprete di Antonio Carlos Gomes al Concorso Internazionale Maria Callas di San Paulo in Brasile , Vincitore del Terzo Premio ed del Premio Menzione d'Onore al Concorso Maracanto, di Sao Luis, Vincitore del Premio del Pubblico al Concorso Internazionale di Salice d'Oro, vincitore del Primo Premio al Concorso Giovani Solisti al Concorso Internazionale Eleazar de Carvalho di Fortaleza.

Condividi / Share


LA PROFESSIONE DELL'AGENTE LIRICO NEL TEATRO D'OPERA ITALIANO Quadro storico, profili giuridici, aspetti pratici e prospettive future

A cura di Massimiliano Damato

 

Copertina flessibile: 271 pagine

Editore: Edicampus Edizioni; Prima Edizione edizione (2016)

Acquista su