Bruno Nicoli / biografia

Bruno Nicoli

Direttore d'orchestra

Nato a Carrara nel 1969, ha intrapreso gli studi musicali all'Istituto Musicale "L.Boccherini" di Lucca, dove si è diplomato in pianoforte e composizione sotto la guida, rispettivamente, della Professoressa Clara Cesa-Luporini e del M° Pietro Rigacci.

Dopo aver vinto una borsa di studio presso il Teatro alla Scala, è stato assunto dallo stesso teatro nel 1996, rivestendo prima il ruolo di maestro di sala e palcoscenico, successivamente quello di assistente preparatore e pianista del coro, poi suggeritore e direttore delle prove di scena; oggi è il Direttore dei Complessi Musicali di palcoscenico del Teatro alla Scala.

La sua attività di maestro collaboratore lo ha portato a lavorare al fianco di molti direttori d'orchestra, quali Riccardo Muti, Myung-Whun Chung, Lorin Maazel, Georges Pretre, Riccardo Chailly, Daniel Barenboim, Gustavo Dudamel, Daniele Gatti, Antony Pappano, Nicola Luisotti.

Per molto tempo ha fatto il direttore di coro, (Coro Lirico-Toscano e coro Cittàlirica), mentre la sua carriera di pianista lo ha portato all'estero, con tournée in Giappone e concerti in USA, Gran Bretagna e Francia; ha tenuto vari recitals con importanti cantanti lirici tra cui Ghena Dimitrova, Raina Kabaivanska, Tiziana Fabbricini, Luciana Serra, Salvatore Licitra, Giuseppe Filianoti e Vincenzo La Scola.

Questo insieme di esperienze nell'ambito operistico lo portano oggi a dedicarsi alla direzione d'orchestra: perfezionatosi con il M°Emilio Pomarico per il repertorio sinfonico ed il M°Bruno Rigacci per quello operistico, debutta nel 1998 con "Il Tabarro" di G.Puccini.

Dirige "Turandot" al Festival Puccini di Torre del Lago per tre stagioni: la principale rivista francese di opera lirica, "Opéra Internationale", definisce la sua direzione "precisa, poetica e appassionata, capace di mettere in grado ogni cantante di dare il meglio di sé", mentre Rai Radiotre descrive la sua concertazione "ricca di colori originali e preziosi".

Nel 2006 debutta al Musikverein di Vienna dirigendo un concerto con musiche di Tchaicowski e Bartok, eseguite dall'Orchestra Filarmonica di Stato della Repubblica Ceca.

Nel 2008 e 2010 dirige Die Zauberflöte e Carmina Burana per Festivalopera di Firenze.

Nella stagione AsLiCo 2010-11 dirige Tosca nei teatri del circuito della Lombardia, e la terza sinfonia di Beethoven con l'orchestra del Festival Puccini.

Nel 2014 dirige "Il Trittico" al Festival Puccini, definito da Carla Moreni sul Sole 24 ore "eccezionale, raccolto, d'atmosfera, suonato in maniera superba" , mentre Maria Teresa Giovagnoli su MTG Lirica commenta: "Bruno Nicoli è parso tirar fuori il meglio dall'orchestra del Festival. Il suono è armonioso e avvolgente, mai sopra le righe, e accompagna e guida gli interpreti con gusto e diversità di accenti: una esecuzione pregevole."

 

Ha recentemente diretto Turandot al Festival Puccini 2015 con protagonisti Giovanna Casolla e Rudy Park, riscuotendo unanimi consensi. Prossimamente affronterà "Don Pasquale", per i teatri di Taranto e Matera alla guida dell'Orchestra della Magna Grecia."

 

E' laureato in Lettere moderne ad indirizzo storico-musicale con il massimo dei voti e la lode presso l'Università di Pisa con una tesi sul finale di "Turandot", argomento sul quale ha anche pubblicato articoli a carattere storico-musicale. 

 

 

Condividi / Share


LA PROFESSIONE DELL'AGENTE LIRICO NEL TEATRO D'OPERA ITALIANO Quadro storico, profili giuridici, aspetti pratici e prospettive future

A cura di Massimiliano Damato

 

Copertina flessibile: 271 pagine

Editore: Edicampus Edizioni; Prima Edizione edizione (2016)

Acquista su